NIEBP - Network Italiano Evidence Based Prevention

NIEBP - Network Italiano Evidence Based Prevention

Programma formazione e valutazione

La consultazione delle Regioni effettuata dalla Commissione Interregionale di Prevenzione nel novembre 2019, riguardo alle attività che le Regioni stesse ritenevamo prioritarie per il NIEBP sono emerse anche, oltre all’Aggiornamento della matrice delle evidenze e al Repertorio degli interventi preventivi efficaci, trasferibili e sostenibili, anche la Valutazione degli interventi regionali promettenti e la Formazione.

Questa sezione del sito presenta una bozza di piano di formazione del NIEBP e una prima proposta di procedura di valutazione degli interventi promettenti.

Queste attività saranno implementate in via prioritaria non appena il NIEBP avrà assicurazioni sul finanziamento futuro.

1) Piano di formazione NIEBP 

Obiettivi del piano di formazione del NIEBP sono i seguenti:

a) facilitare la fruizione del sito web www.niebp.com a tutti gli operatori impegnati nella elaborazione di piani di prevenzione;

- Formato: tutorial con fruizione online

- Numero di ore: 3

b) sviluppare strategie di prevenzione basate sulle evidenze di efficacia.

- Organizzazione: 2 corsi con i seguenti obiettivi

 i) Le basi della prevenzione basata sulle prove scientifiche: come si valuta l’efficacia di un intervento di prevenzione, come si consultano le basi dati scientifiche, come si valuta la qualità di una ricerca

 ii) Lo sviluppo di una strategia di prevenzione basata sulle prove di efficacia: la definizione di priorità di salute, la selezione di interventi efficaci, la valutazione del rapporto costo/efficacia, stima comparativa dell’impatto di diversi scenari di intervento, valutazione del ritorno dell’investimento e costo-opportunità

- Formato: Corsi teorico-pratici interattivi. Saranno proposti 3 corsi rivolti rispettivamente alle regioni del Nord, del Centro e del Sud Italia. I corsi saranno online fino a fine dell’emergenza COVID

- Numero di ore: corso i) 8 ore; corso ii) 16 ore

c) formazione degli operatori regionali di riferimento per il NIEBP

- Formato: corsi online con attività pratiche e di accompagnamento

- Numero di ore: 8 di formazione frontale e 16 di accompagnamento

2) Procedura di valutazione degli interventi promettenti

Sono Promettenti quegli interventi che hanno tutte le caratteristiche di qualità delle Buone pratiche, ma che non sono stati ancora sottoposti ad un percorso di valutazione scientifico.

La presenza delle caratteristiche di Buona pratica non è infatti garanzia sufficiente di efficacia. La letteratura scientifica presenta numerosi esempi di interventi solidamente ancorati nelle migliori teorie, condotti seguendo le migliori procedure, che, una volta sottoposti ad una valutazione rigorosa, sono risultati non efficaci.

Per valutazione scientifica rigorosa si intende un percorso valutativo che includa uno studio controllato (cioè dotato di una popolazione di controllo, non esposta all’intervento) capace di tenere in conto di tutti i fattori di confondimento che ricerche di questo tipo possono avere. Il modello più indicato per questo obiettivo è la sperimentazione Randomizzata e controllata.

Questo tipo di sperimentazione richiede normalmente risorse relativamente importanti, che sovente vengono messe a disposizione dalle regioni (vedi ad esempio la valutazione di Diari di Salute[1]), da enti quali la LILT oppure da fondazioni bancarie. Alternativamente può essere condotta anche con risorse più modeste, a patto che vi sia un impegno organizzativo diretto dei servizi direttamente interessati. Esempi di questo ultima tipologia sono la valutazione di Scuole libere dal fumo[2] e quella di Paesaggi di Prevenzione[3].

Il NIEBP ha fra i suoi obiettivi il supporto metodologico alla valutazione di efficacia dei programmi di prevenzione Promettenti. La procedura che verrà seguita sarà la seguente:

i) le Regioni segnalano al NIEBP i programmi Promettenti che ritengono debbano essere sottoposti a valutazione;

ii) Il NIEBP, insieme alla regione proponente, effettua una valutazione preliminare, basata sulle basi teoriche, sull’esistenza di prove di efficacia ex-ante (programmi simili presenti il letteratura scientifica), sulla sostenibilità e trasferibilità del programma. Questa prima fase porta alla selezione degli interventi con maggiore probabilità di efficacia;

iii) Il NIEBP elabora una prima bozza di un protocollo di valutazione, che viene presentato alla Regione proponente, oltre che alla Commissione Interregionale di Prevenzione. Questa fase prevede la verifica di fattibilità, sia in termini di risorse disponibili a livello regionale, che di coerenza con il finanziamento allocato istituzionalmente per le attività proprie del NIEP da parte del Ministero e delle Regione e Provincie Autonome.

iv) una volta concordata la fattibilità operativa del progetto, in accordo con la Regione proponente, il NIEBP coordina la ricerca e l’analisi dei risultati.

[1] Allara E, Beccaria F, Molinar R, Marinaro L, Ermacora A, Coppo A, Faggiano F; Diario della Salute Evaluation Support Team. A School-Based Program to Promote Well-Being in Preadolescents: Results From a Cluster Quasi-Experimental Controlled Study. J Prim Prev. 2019 Apr;40(2):151-170. doi: 10.1007/s10935-018-0530-y.

[2] Gorini G, Carreras G, Bosi S, Tamelli M, Monti C, Storani S, Martini A, Allara E, Angelini P, Faggiano F. Effectiveness of a school-based multi-component smoking prevention intervention: The LdP cluster randomized controlled trial. Prev Med. 2014 Apr;61:6-13. doi: 10.1016/j.ypmed.2014.01.004. Epub 2014 Jan 13.

[3] Allara E, Angelini P, Gorini G, Bosi S, Carreras G, Gozzi C, Martini A, Tamelli M, Punreddy RR, Faggiano F. Effects of a prevention program on multiple health-compromising behaviours in adolescence: A cluster randomized controlled trial. Prev Med. 2019 Jul;124:1-10. doi: 10.1016/j.ypmed.2019.04.001. Epub 2019 Apr 11