NIEBP - Network Italiano Evidence Based Prevention

NIEBP - Network Italiano Evidence Based Prevention

I fattori associati alle misure non farmacologiche di prevenzione del contagio da SARS-CoV-2

Sintesi e commento a cura di Miriam Levi, UFC Epidemiologia, Azienda USL Toscana centro

 

Regmi e Lwin hanno indagato i fattori associati all’implementazione delle principali misure non farmacologiche di contenimento della trasmissione di SARS-CoV-2, ovvero distanziamento, isolamento e quarantena.

Vedi la scheda di sintesi della revisione di Regmi e Lwin del 2021

Mentre le conclusioni sull’efficacia degli interventi che gli autori hanno tratto dalla revisione sistematica effettuata non sorprendono - l’efficacia maggiore si ottiene associando più interventi simultaneamente: il distanziamento fisico, anche in ambiente lavorativo, l'isolamento e la quarantena, le norme di igiene personale e ambientale e l’uso della mascherina - i risultati più interessanti riguardano i fattori che ostacolano l’implementazione delle misure di contenimento.

I gruppi di popolazione più svantaggiati dal punto di vista socio-economico hanno avuto maggiori difficoltà ad aderire alle raccomandazioni per la prevenzione e controllo delle infezioni da SARS-CoV-2. Ad esempio sul lavoro, soprattutto i lavoratori appartenenti a minoranze etniche non sempre hanno avuto a disposizione dispositivi di protezione individuale adeguati, pur svolgendo sovente mansioni che li espongono ad elevato rischio di infezione e lavorare da remoto non è stata un’opzione praticabile per molti.

Per altri neppure auto-isolarsi in caso di necessità è stato possibile. Interventi di prevenzione specifici, pertanto, dovrebbero essere adottati in relazione al contesto socio-economico dei diversi gruppi di popolazione, affinché non si acuiscano le disuguaglianze nella salute. 

In Italia un intervento di questo tipo è stato quello di mettere a disposizione strutture ricettivo-alberghiere (alberghi sanitari) destinate a ospitare le persone risultate positive ma asintomatiche o pauci-sintomatiche e che per condizioni socio-abitative non hanno avuto la possibilità di auto-isolarsi presso il proprio domicilio.